Month: Aprile 2015

MIUR – Linee di orientamento per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo

Il MIUR ha predisposto le linee di orientamento per azioni di prevenzione e contrasto al bullismo e al cyberbullismo destinate al personale della scuola, agli studenti e alle famiglie.
Si tratta di un documento che può – anzi deve – diventare uno strumento di lavoro per tutte le istituzioni scolastiche e tutti gli operatori che a vario titolo con la scuola collaborano per affrontare le problematiche afferenti al disagio giovanile, che molto spesso si manifesta attraverso episodi di bullismo e cyberbullismo.
Il download del documento

IL 28 APRILE VAI A VOTARE

lista n. 1

“ANP PER L’AUTONOMIA E LA DIRIGENZA”

 

Il prossimo 28 aprile i dirigenti scolastici andranno a votare per scegliere chi li dovrà rappresentare all’interno del rinnovato CSPI. Voteranno anche tutte le altre componenti del mondo della scuola ed eleggeranno i loro rispettivi rappresentanti. Sono note a tutti le funzioni esclusivamente consultive del CSPI: pareri espressi a supporto dell’azione governativa ma senza alcun valore vincolante.

E allora perchè tanta enfasi su questo passaggio elettorale? Perchè rappresenta, molto semplicemente, un’occasione che si offre all’intera comunità scolastica per “contarsi” e far pesare (magari in altri ambiti e attorno ad altri tavoli decisionali) le diverse posizioni e le variegate visioni che ciascuna organizzazione di categoria (Dirigenti, Docenti e ATA) ha della scuola (del modo di “fare scuola”) e della gestione quotidiana delle risorse professionali, finanziarie (?) e strumentali.

Abbiamo letto  in queste settimane commenti al DdL sulla Buona Scuola tutti incentrati sulla figura del Dirigente Scolastico e tutti tesi a protestare contro l’ipotesi (ancora tutta da verificare in sede di approvazione parlamentare) di uno “sciagurato” potenziamento degli strumenti operativi a disposizione della dirigenza scolastica. Ci si è abbandonati ad una ridicola e maliziosa immaginazione che ha restituito all’opinione pubblica la dimensione di dirigenti scolastici “sceriffi”, “padroni”, “clientelari”, “despoti” e chi più ne ha più ne metta.

E’ su tutto ciò che i Dirigenti Scolastici dovrebbero riflettere.

Chi intendono delegare a rappresentare la loro martoriata posizione in sede di definizione dei ruoli che ciascuna componente deve ricoprire all’interno della complessa organizzazione scolastica italiana? Il candidato locale destinato a prendere una manciata di voti nello stretto ambito provinciale per poi perdersi all’interno dell’assai più vasta dimensione del collegio unico nazionale? Il o la collega che li ha raggiunti con una telefonata chiedendo il voto sulla scorta di una semplice conoscenza o – se volete –  di un’amicizia, magari sincera e affettuosa, senza chiedersi quanto la frammentazione del voto possa domani pregiudicare il potere contrattuale dell’intera categoria? Il rappresentante di qualche sindacato che, probabilmente, ha legittimato all’interno delle scuole contenziosi del tutto evitabili quando non pretestuosi, e che non si è mai interessato del FUN, della perequazione interna ed esterna dei dirigenti scolastici, dell’enorme carico di responsabilità tecniche, amministrative, gestionali e didattiche con le quali (guarda caso!) si debbono confrontare ogni giorno i dirigenti scolastici “sceriffi”, “padroni”, “clientelari” e “despoti”?

E’ importante che gli iscritti all’ANP il 28 aprile vadano a votare per esprimere la loro adesione  alla nostra lista. Sulla preferenza da dare ai candidati è difficile fornire un’indicazione poichè privilegiarne uno significherebbe, certamente, recare torto alla grande professionalità e competenza degli altri. Per loro parlano i brillantissimi curricoli che Vi sono stati inviati giorni addietro. Noi, a Palermo, abbiamo avuto modo – ad esempio – di apprezzare la grande professionalità e l’immensa umanità di uno di loro, SALVATORE GIULIANO. Mi sento di esprimere, senza tema di smentite e per conoscenza personale, le medesime considerazioni per Licia Cianfriglia e Lamberto Montanari.

E’ importante il 28 aprile votare la

lista n. 1

“ANP PER L’AUTONOMIA E LA DIRIGENZA”

perchè non solo renderai più forte l’Associazione ma tutti saremo più forti e più incisivi, compreso Te nella Tua scuola, nel quotidiano e non sempre facile confronto con le altre componenti.

Dobbiamo dare forza alla nostra ANP chiedendo il voto anche ai non iscritti. Abbiamo mille ragioni per poterlo fare ed una storia associativa e sindacale che parla per noi. Dal 2000 in poi, da quando è stata costituita la Dirigenza Scolastica, l’ANP è stata l’unica voce che si è fatta sentire per tutelare le ragioni della categoria nell’alveo delle aspettative della società civile: un sistema d’istruzione al passo con i tempi e in grado di assicurare alle giovani generazioni reali prospettive di promozione umana, culturale e politica.

AUDIZIONE DEL PRESIDENTE REMBADO SUL DDL “BUONA SCUOLA”

Le VII Commissioni Unificate di Camera e Senato hanno ascoltato mercoledì 8 aprile osservazioni e pareri dell’ANP sul ddl “la Buona Scuola”  (Disegno di Legge AC 2994).

Di seguito è possibile effettuare il download del testo della memoria presentata alla Commissione dal Presidente Rembado ed il testo di un’interrogazione parlamentare sulla controversa vicenda della riduzione del FUN

 

Audizione Rembado VII commissione suDDL Buoina Scuola

interrogazione parlamentare su fun

 

ELEZIONE CSPI – INCONTRO CON IL CANDIDATO DS GIULIANO

Giovedì 16 aprile, alle ore 15.00, presso il Liceo Scientifico “Galilei” – Via Danimarca – Palermo,

Salvatore Giuliano, Dirigente Scolastico candidato nella nostra lista ANP per le elezioni del CSPI,

illustrerà il programma dell’Associazione, soffermandosi in particolare su:

 

–  tecnologie e innovazione metodologica-didattica

–  ruolo dirigenziale unico e perequazione

–  DDL Buona Scuola

 

Considerato quanto si sta leggendo in questi giorni sui diversi ruoli arbitrariamente attribuiti al delicato ruolo del Dirigente Scolastico (da “caporale” a “sceriffo”!), confido al solito nella presenza di tutti gli associati per socializzare e confrontare le istanze da affidare al candidato.

La riunione è aperta anche ai NON iscritti.

Di seguito il download della scheda personale dei candidati ANP
Biografie candidati