Month: Febbraio 2018

IL PRESIDENTE NAZIONALE A PALERMO

 
 
 
MARTEDI’ 6 MARZO
ore 10,00 – 13,00
nell’Aula Magna dell’ITET PIO LA TORRE
Via Nina Siciliana
 
il Presidente Nazionale dell’ANP ANTONELLO GIANNELLI  incontrerà gli associati per trattare il tema:
 
ANP: ASSOCIAZIONE E SINDACATO
 
 
All’incontro possono partecipare anche i non iscritti ad ANP
 
 

CONCLUSI I LAVORI DEL CONGRESSO REGIONALE ANP – FUTURO RUOLO E CONTRIBUTO DELLA SEZIONE ANP PALERMO

Si è svolto ad Acicastello, dal 23 al 25 febbraio, il Congresso Regionale ANP dal titolo “Il sistema scolastico siciliano – compiti e funzioni dei dirigenti e delle alte professionalità della scuola”.

All’ordine del giorno del Congresso Regionale, l’elezione del Presidente Regionale ANP Sicilia, i Revisori dei Conti e il Rappresentante regionale delle Alte Professionalità.

Nel corso del dibattito congressuale diversi sono stati gli interventi degli associati alla nostra sez. ANP Palermo, caratterizzati tutti da una riconosciuta e apprezzata critica costruttiva su quanto avvenuto durante il trascorso triennio

La mattina del 25 ha visto la relazione conclusiva del Presidente uscente Maurizio Franzò.

In particolare, il Presidente uscente, nonché unico candidato alla Presidenza per il triennio 2018/2021, ha apertamente indicato la sezione provinciale di Palermo, nella persona del suo Presidente, quale destinataria di una Vicepresidenza regionale, riconoscendone non soltanto la rilevanza numerica in termini associativi e l’ovvia posizione geograficamente strategica, ma soprattutto le competenze presenti, che assicureranno l’opportuno supporto all’intera compagine regionale.

Il Presidente Provinciale Gaetano Pagano, all’atto di tale indicazione ha sollecitamente richiesto d’intervenire ed ha ringraziato il Presidente Maurizio Franzò per tale esplicita manifestazione d’intento ed ha assicurato – alla luce di tale novità, che riconosceva l’impegno e la lealtà con la quale ANP Palermo aveva contribuito, in questo triennio trascorso, alla difesa e al successo dei  comuni valori associativi – l’adesione dei delegati palermitani alla sua ricandidatura.

Sono seguite le operazioni di voto per l’elezione degli Organi Regionali.

Al termine delle votazioni, a seguito dello scrutinio, sono risultati eletti:

Presidente Regionale: Maurizio Franzò

Revisori dei Conti: Maurizio Lo Monaco. Fiorella Florio, Tarcisio Maugeri, Carmelo Di Mauro (membro supplente)

Alta Professionalità: Eleonora Sperandeo

                                                                                                                  

 

 

IPOTESI CCNL SCUOLA. E’ NELL’INTERESSE DELLA SCUOLA?

riportiamo dal sito nazionale

Leggi e contratti: facciamo chiarezza

A leggere l’ipotesi di CCNL scuola colpisce  un dato di fatto: lo strumento del contratto è stato piegato a produrre effetti che c’entrano ben poco con la tutela delle condizioni di lavoro e il miglioramento della qualità del servizio.

Il personale della scuola riceve un incremento salariale simbolico, se non offensivo. Il dirigente scolastico si trova ad operare in un contesto di regole e procedure a dir poco labirintiche e bizantine.

Il contratto collettivo nazionale di lavoro è lo strumento che regola  aspetti rilevanti del rapporto di lavoro e, quindi, è teso a prevenire qualsiasi forma di contenzioso.

Questo CCNL sembra invece puntare ad un altro obiettivo: creare il contesto migliore per determinare ambiguità, oscurità interpretative e quindi contenzioso, l’esatto contrario rispetto alla vocazione naturale di un atto negoziale.

I dirigenti e tutto il personale delle scuole hanno diritto ad avere regole chiare.

Solo con previsioni univoche e realisticamente attuabili è possibile garantire l’interesse pubblico, tutelando così la collettività e non solo una parte.

Quello che stupisce maggiormente non è tanto che l’ipotesi di  CCNL sia stata sottoscritta da parte delle OO.SS., quanto che sia stata firmata dalla parte pubblica.

L’Amministrazione ha concesso alla parte sindacale di potersi vantare di aver scardinato la legge 107/2015 – senza che questo, peraltro, abbia un fondamento giuridico – completando un percorso avviato già con il CCNI sulla mobilità dell’anno scorso, prorogato anche per l’anno prossimo.

Oltre il danno la beffa.

Gli ultimi rimasti a difendere la legge e a tutelare l’interesse pubblico sono i dirigenti delle scuole, anche se ancora senza contratto e con una retribuzione profondamente iniqua rispetto agli altri dirigenti dell’area Istruzione e Ricerca.

ANP si riserva di approfondire le clausole più problematiche dell’accordo e di valutare iniziative finalizzate a difendere quanto previsto dalle norme imperative che per loro natura sono, appunto, inderogabili dai contratti.

DESIGNATI I DELEGATI AL PROSSIMO CONGRESSO REGIONALE

L’assemblea provinciale di ANP Palermo ha designato, mercoledì 14 u.s., i Delegati che prenderanno parte ai lavori del prossimo congresso regionale che si terrà ad Acicastello dal 23 al 25 febbraio.

Alla fine delle operazioni di voto sono risultati designati (in ordine di voti ottenuti):

Gaetano Pagano

Gioacchino Genuardi

Eleonora Sperandeo (Alte professionalità)

Antonella Di Bartolo

Riccardo Ganazzoli

Liliana Raia (Alte professionalità)

Giuseppe Occhipinti

Salvatore D’Agostino

Aurelia Patanella

Maria Vodola

Margherita Francomano

 

L’Assemblea ha altresì designato Antonella Lampone, Francesca P. Puleo, Maria R. Caldarella e Giacomo Cannata Osservatori al Congresso