ASSEMBLEA ALTE PROFESSIONALITA’

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ALTE PROFESSIONALITA’

E’ convocata alle ore 15.00 di mercoledì 5 novembre p.v., presso il Liceo Scientifico Galilei – Via Danimarca – Palermo, un’assemblea delle Alte Professionalità del mondo della scuola.
L’assemblea è APERTA anche ai non iscritti alla nostra Associazione.
L’iniziativa intende avviare un confronto tra la nostra ANP e quanti, quotidianamente, contribuiscono alla progettazione, organizzazione, gestione e conduzione della vita scolastica, nelle sue complesse e variegate articolazioni.

Da sempre l’ANP sostiene la necessità di rendere istituzionali e organici i tanti, troppi, incarichi che annualmente vengono conferiti ad un gruppo di volenterosi docenti che assicura la possibilità non solo del normale funzionamento didattico ma anche di tutte quelle innumerevoli attività che arricchiscono il progetto curricolare di ogni scuola.
Da sempre l’ANP sostiene che la scuola non può essere gestita dal solo dirigente scolastico. E tale affermazione è resa sempre più attuale e incontestabile dall’enorme carico di incombenze gestionali e normative che ogni giorno di più si appesantisce.
L’ANP sostiene anche che va rivisitata la modalità di reclutamento dei nuovi dirigenti scolastici e che in tale rinnovata modalità deve necessariamente trovare posto la doverosa valutazione dell’esperienza accumulata dai docenti, da noi definiti ALTE PROFESSIONALITA’, in compiti di cogestione e collaborazione con la dirigenza scolastica (vicepresidenza, collaborazione con il DS, incarichi di progettazione, figure di supporto per la gestione della sicurezza, azioni di  accompagnamento alla realizzazione di progetti PON e POR, incarichi di responsabilità di settore, referenze varie, responsabilità di laboratori, ecc.).
In sede di assemblea si parlerà di tutto questo e si procederà ad una ricognizione dei bisogni formativi delle Alte Professionalità ovvero delle tematiche che si intenderebbero socializzare e dibattere nel corso di successivi incontri.
Riteniamo che tale iniziativa possa contribuire, anche alla luce del dibattito sviluppatosi intorno alle linee guida del documento governativo sulla “Buona scuola”, a chiarire ulteriormente la dimensione professionale ed il giusto e doveroso riconoscimento dovuto alle tante figure di supporto ricoperte da docenti che, più di altri, si rendono conto che il solo impegno curricolare non può garantire la qualità del nostro servizio scolastico nazionale.