COMUNICATO SU REGIONE, SCUOLE E POR

Il 14 gennaio si è riunito ad Enna il Consiglio Regionale dell’ANP SICILIA ed ha analizzato la situazione di criticità in cui versano le scuole siciliane a causa:

  • del ritardo nell’erogazione delle somme utili per le spese di funzionamento;
  • delle comunicazioni pervenute alle scuole da parte di alcuni enti locali che lamentano l’impossibilità ad affrontare i compiti istituzionali dovuti e riguardanti la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici;
  • della mancata erogazione, da parte della regione Siciliana, delle somme utili per la chiusura dei progetti a valere sul finanziamento della comunità europea.

La scrivente organizzazione sindacale ritiene non derogabile l’apertura di un tavolo tecnico tra l’USR, l’Assessorato Regionale, l’ANCI e le OO.SS. rappresentative che affronti e definisca le strategie utili per evitare che lo sforzo delle scuole siciliane nel predisporre tutti gli adempimenti utili al pieno e concreto avvio di quanto indicato nella legge 107/2015 venga reso vano dall’amplificazione delle criticità evidenziate.

 

Nel ribadire che le eventuali anomalie di gestione evidenziate non possono far ricadere sui Dirigenti Scolastici responsabilità non proprie si comunica a tutti gli iscritti che il Consiglio Regionale ha apporovato all’unanimità di dare mandato ai propri legali per fornire massimo supporto per ogni azione che veda coinvolti i propri iscritti, soprattutto alla luce di eventuali contenzioni in essere o che possono generarsi in relazione agli adempimenti prescritti nel comunicato del 11 novembre 2015 emanato dall’Assessorato Regionale, afferente i finanziamenti europei relativi al POR 2007/2013.

 

Si informa altresì che la richiesta di insediamento di un tavolo tecnico è stata inoltrata in data odierna agli attori sopra richiamati anche a seguito della nota emessa dall’USR in data 16 dicembre 2015.

 

 

Ispica 15 gennaio 2016

f.to Il Presidente Regionale

Maurizio Franzò