Il ministro Bussetti e la scuola del Meridione

A proposito delle note dichiarazioni del ministro Bussetti, secondo il quale il Gap tra le scuole del nord e quelle del sud è da ricondurre semplicemente al livello d’impegno e sacrificio posto in essere dai docenti e dal personale scolastico in genere, ANP ha assunto una ferma posizione di protesta.

Di seguito quanto scritto “a caldo” sui social dal presidente provinciale Gaetano Pagano

“Rimango basito. Senza parole. Mancava la lezione ai professionisti della scuola del meridione da parte del ministro. 
E’ vero. Al Sud occorre impegno sacrificio.
Il sacrificio c’è ed è quotidiano. E’ quello dei docenti e dei dirigenti che si ritrovano ogni giorno a dover faticosamente tirare avanti una carretta sgangherata; ad incontrare e supportare tanti bambini e adolescenti che provengono da realtà economiche certamente problematiche. Noi. operatori scolastici del sud, non siamo nè pigri nè tanto stupidi da prestare fede alle sue parole. Lei sconosce del tutto la realtà delle scuole del meridione. Lei, a quanto mi si dice dirigente scolastico bocciato al concorso e “ripescato” in forza di chissà quale cavillo formale, non ha le “competenze” per parlare del futuro della scuola. Lo dimostra la sua assenza decisionale nell’esecutivo guidato dal suo “capitano” (al quale probabilmente deve obbedienza) e da un altro signore che ogni qual volta si avventura in riferimenti geostorici assume le sembianze del cabarettista.
Lei raccomanda impegno e sacrifici. Ai sacrifici ci pensiamo noi del sud ma lei s’impegni a risollevare sul piano strutturale e finanziario le nostre scuole che hanno visto arrivare fondi e risorse economiche solo negli ultimi quindici anni e grazie a quell’Europa da tanti (e lei fra questi) presa a pesci in faccia.
Si impegni signor ministro all’interno del “suo” Governo per trovare soldi per la scuola e non a vivere di rendita su quanto previsto dalla vituperata legge 107 (la “buona scuola) o, addirittura, sottrarre fondi alle scuole per dirottarli su altre manovre di chiaro stampo elettorale.
Si impegni signor ministro a rendere effettivo per tutti il sacrosanto diritto allo studio a cominciare dal finanziamento necessario per estendere il tempo pieno a tante realtà marginali che ne hanno estremo bisogno.
Ecco: lei pensi ad impegnarsi che ai sacrifici continuiamo a pensarci noi”

 

Questa la nota di ANP nazionale

Inaccettabili parole del Ministro Bussetti contro le scuole del Sud

 

Infine, quanto inviato alle autorità regionali e ad USR Sicilia dal presidente regionale Maurizio Franzò

http://www.anpsicilia.net/notizie/anp-sicilia/item/456-comunicato-stampa.html